27 ago

45_Camp4-TOFU_Riscaldamento2_iStock

Ovvero: cosa, come, dove, quando e perchè avere un Blog 

Innanzitutto: cos’è un blog aziendale? Facciamo subito chiarezza: non è un forum, né un social network, né una copia del sito internet. Un Corporate Blog è uno spazio web in cui l’azienda ha l’opportunità di raccontare, approfondire e spiegare qualcosa di sé e dei propri prodotti. Quindi, non è nemmeno una sezione di news... 

Un blog aziendale che funziona, e serve davvero, è gestito come un media interno, dando la possibilità all’azienda di comunicare e diffondere contenuti di valore, ovvero articoli educativi e informativi che rispondano ad un bisogno dell’utente.

In questo articolo, scopriremo perché aprire un blog aziendale per un’impresa nel settore riscaldamento sia vantaggioso, ti spiegheremo a cosa serve un blog aziendale e l’importanza di un buona content strategy, perché avere un blog interno è fondamentale per la strategia SEO ed è un amplificatore di Brand Awareness.

 

8 MOTIVI PER APRIRE UN BLOG AZIENDALE

 

1) Un blog serve ad aumentare il traffico sul sito web 

 Ti sei mai chiesto come veicolare traffico di qualità sul tuo sito? Dopo aver ottimizzato le pagine istituzionali, aver creato una vetrina per i tuoi prodotti, organizzato tutti i contenuti di base, il sito stenta a decollare. Già, è una condizione normale.

Aprire un blog, come strumento di divulgazione di contenuti di valore, ti permette di far arrivare maggiori visite di qualità. Un contenuto rilevante è in grado di attirare i lettori giusti perché risponde ad una domanda, ad un’esigenza specifica. Come? Poniti nella condizione di pensare come un possibile cliente, quali informazioni potrebbe cercare su Google un utente prossimo a ristrutturare casa?

 

Esempio

domanda: per risparmiare meglio una stufa a legna o a pellet?

risposta: un articolo esaustivo sui vantaggi che una o l’altra tecnologia è in grado di portare assieme ad esempio al sistema di riscaldamento a pavimento, nel quadro di una migliore classificazione energetica

 

 2) Un blog aiuta il posizionamento sui motori di ricerca

Il Blog è uno strumento della SEO, vuoi raggiungere le prime posizioni su Google per determinate parole chiave? Allora, pensa ad una lista di keyword importanti per il tuo brand e costruisci dei contenuti pertinenti. Articoli approfonditi, ricchi di link e di informazioni fondamentali per il lettore e per i motori di ricerca, sono un ottimo sistema per far crescere il posizionamento del sito sui motori di ricerca. Ricorda, però, i blogpost devono essere letti dalle persone, per cui è inutile scrivere un lungo elenco di parole chiave senza capo né coda, i testi devono essere rilevanti, altrimenti la gente arriva sul tuo blog e non trovando ciò che gli interessa scappa via, senza più metterci piede!

 

3) Un blog aziendale costruisce autorità e leadership di pensiero 

Intercettare l’attenzione delle persone è sempre più difficile, siamo sommersi da un una marea di informazioni. Per questo è molto importante saper emergere dalla folla di contenuti irrilevanti. Dimostrare ai propri lettori che i nostri contenuti sono in grado di rispondere alle loro necessità è un modo per diventare autorevoli. Potrebbe essere che il nostro utente sia ancora in una fase non decisiva del proprio percorso d’acquisto, che abbia bisogno di assimilare ancora informazioni importanti, ma nel momento in cui trova in voi le risposte che cerca il gioco è - quasi - fatto. Preferiste comprare un prodotto da un venditore preparato, disponibile e autorevole o da un commesso laconico e poco chiaro? Con più il vostro blog sarà in grado di essere autorevole più sarà facile diventare un punto di riferimento nel settore.

 

4) Un blog costituisce un canale aperto con i clienti

Basta monologhi, è il momento di aprirsi al dialogo. Un buon post può aprire a nuovi spunti di riflessione, nuovi punti di vista, può far emergere delle considerazioni non previste. Diffondere i contenuti sui social network, quindi, è utile per generare conversazioni. Non è possibile ignorare le nuove forme di comunicazione, né l’esigenza degli utenti di avere un interlocutore aziendale con cui poter - finalmente - avviare una conversazione.

 

5) Il blog fa emergere il lato umano dell’azienda

Dietro ad un’azienda di successo ci sono tante persone che ogni giorno lavorano per far sì che essa continui a crescere ed esistere. Il patrimonio umano è un valore aggiunto che non possiamo ignorare. In un momento in cui la tecnologia sembra prendere il posto delle persone, è ancora più importante dimostrare come la relazione umana sia al centro del nostro business. Parlare un linguaggio semplice e quotidiano, raccontare il dietro le quinte di un prodotto, di un progetto, intervistare designer, progettisti, responsabili marketing, dare un volto al customer care, ecco tutto ciò è possibile con un blog aziendale.  

 

6) Un blog genera conversioni: da utenti generici a lead

Già, è un processo non sempre rapido, ma funziona. Un utente che ha trovato un articolo pertinente, a cui è stata data una risposta soddisfacente, è predisposto ad instaurare una relazione con la vostra azienda. Ci sono, ovviamente, alcuni accorgimenti da prevedere: hai pensato ad una Call-to-Action che inviti il lettore a rimanere sempre in contatto? Per esempio iscrivendosi alla newsletter. Oppure potresti prevedere un invito a scaricare un E-book, un Webinar, qualcosa di speciale che lo stimoli a lasciarti i suoi dati di contatto.

 

7) Con il blog sono i clienti a trovarti, non tu a cercare loro

Questo punto è considerevolmente importante perché rovescia il concetto tradizionale di come trovare i clienti. La pubblicità, infatti, applica un meccanismo interruttivo che, non sempre, pone le persone nello stato d’animo giusto. Pensa alla classica pubblicità in TV, mentre state guardando la partita, ecco arriva lo spot dell'auto o dello yogurt. Nella maggior parte dei casi cosa ti provoca? Stizza o fastidio? Però, se al termine della partita ti venisse in mente di voler proprio comprare un televisore nuovo, (ma non sapresti scegliere tra un tv curvo o piatto), prima di chiedere consiglio ad un amico, cosa faresti? Probabilmente, afferreresti il tuo smartphone per scoprire i vantaggi dell’uno e dell’altro. Allo stesso modo, se volessi vendere più generatori di calore a biomassa che elettrici dovresti essere pronto a spiegare e raccontarne le differenze, i vantaggi. Potresti trovare un utente particolarmente attivo nella ricerca, che abbia la necessità di trovare un apparecchio che sia oltre che performante, di design o che abbia determinate caratteristiche di stile per convincere il/la compagna/o che si armonizzerà perfettamente con l’arredamento del salotto.

 Il suggerimento è di non fermarti a parlare della nuova gamma di generatori di calore o alle necessità di avere un impianto di riscaldamento, vai oltre, immagina quali possono essere le obiezioni comuni, quali altri vincoli possono impedire un acquisto o quali leve persuasive puoi giocarti per convincere un cliente particolarmente difficile. Affronta gli argomenti con un taglio particolare o da un punto di vista desueto, potrai stupirti dei risultati inattesi!

 

8) Tutto ciò che pubblichi sul blog aziendale ti appartiene

Sembrerà un’affermazione banale o scontata, ma non lo è. Pensiamo ad esempio alle piattaforme social, quando apri una Fan Page è come se prendessi in prestito uno spazio su Facebook per poter pubblicare i tuoi messaggi. Il blog ti permette di archiviare i contenuti e di renderli continuamente fruibili in modo semplice ed organizzato, tramite etichette e categorie. Puoi fare lo stesso sui social network? Il blog è un vero e proprio media proprietario, un mezzo di comunicazione potente se utilizzato nel modo giusto, ovvero con un piano strategico che preveda obiettivi definiti, un piano editoriale accurato, metriche di misurazione dei risultati selezionate. Insomma, per avere un blog aziendale di successo è necessario integrare competenze di scrittura, buona conoscenza della SEO, e capacità di analisi.

 

Quindi, integrare il blog nel sito aziendale è una tattica vincente per le aziende nel settore energetico? Sicuramente sì, se fatto nel modo giusto. La conseguenza di tutto ciò è che il blog è utile anche per aumentare il fatturato aziendale, vostro e dei vostri rivenditori, anche se non genera vendite dirette.

 

Ti interessa particolarmente quest’ultimo punto? Allora ti invitiamo a scaricare il nostro e-book per scoprire subito i 5 motivi per cui il tuo sito non genera fatturato e alcuni pratici consigli per iniziare a cambiare subito marcia!

Che aspetti? Fai subito il download, è gratis!

Come aumentare il fatturato dei rivenditori dal tuo sito web

Topics: Blog, "Riscaldamento ed Energia"

MGA Group

Scritto da MGA Group

I migliori articoli di marketing direttamente dal nostro blog

DIRITTI DEGLI INTERESSATI I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettifica (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003) e successivo (art. 7 EU RGDP 679/2016).. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte ad MGA Group- Via Ca' Nova Zampieri 4- 37137 San Giovanni Lupatoto (VR)- ITALIA mail: info@mgagroup.it ad eccezione di soggetti ai quali la comunicazione stessa sia dovuta in adempimento ad obblighi previsti dalla Legge. SERVIZI HubSpot Questo tipo di servizi permettono al Titolare di costruire profili utente partendo da un indirizzo email, il nome o qualunque altra informazione che l'Utente fornisce a questa Applicazione, così come di tracciare le attività dell'Utente tramite funzionalità statistiche. Questi Dati Personali potrebbero inoltre venire incrociati con informazioni sull'Utente disponibili pubblicamente (come i profili sui social network) ed usati per costruire profili privati che il Titolare può visualizzare ed utilizzare per migliorare questa Applicazione.Alcuni di questi servizi potrebbero inoltre permettere l'invio programmato di messaggi all'Utente, come email basate su azioni specifiche compiute su questa Applicazione. Per maggiori informazioni si rimanda alla versione estesa della nostra politica Privacy e Cookies