03 mag

27_Camp3-Tofu-Food e Wine-Post4

Cos’è lo storytelling e perché serve ? Ecco, questa sì che è una bella domanda. Perché se produci e commerci ad esempio nel Food, dovresti inserire nella tua strategia di marketing il corporate storytelling? Vediamolo più nel dettaglio. Potremmo avanzare domande, ipotesi e formulare risposte dettagliate, ma la prima cosa su cui dovremmo soffermarci è una verità (quasi) assoluta: a tutti (o quasi) piacciono le storie.


Un esempio? Un buon divulgatore scientifico è in grado di conquistare molta più attenzione di un bravo medico con pessime capacità narrative. La differenza, infatti, sta tutta lì, nell’essere in grado di stimolare curiosità ed interesse attorno ad un messaggio specifico.

Cos'è lo storytelling e perchè serve nelle aziende del food? Cosa c’entra questo con il business alimentare direte voi. Abbiamo già inserito il corporate storytelling nei passi fondamentali per far emergere un piccolo brand del food&beverage e far decollare le vendite, ma in generale la narrazione aziendale è uno strumento valido per qualsiasi dimensione aziendale. Vediamo assieme come.

 

Cosa significa fare storytelling d’impresa?

Secondo Andrea Fontana, autore del libro Storytelling dimpresa: la guida definitiva: «Fare storytelling significa in primo luogo creare “rappresentazioni”: testuali, visive, sonore, percettive, che un brand, un prodotto/servizio, una persona possono creare per emozionare e relazionarsi meglio con un pubblico. E in secondo luogo vuol dire generare simulazioni del reale che diventano il reale» e andando più nello specifico «Fare storytelling d’impresa significa quindi mettere in luce il racconto di una grande opera […] significa mettere in luce il racconto del sistema lavoro, delle persone, dei processi e delle attività che quel gruppo sta portando avanti. […] Fare storytelling d’azienda significa raccontare i marchi, i brand, i servizi, i prodotti da un punto di vista del consumo […]».

La narrazione d’impresa, dunque, investe tutto il sistema aziendale, parla di ciò che sta dietro un prodotto, racconta un universo fatto di idee, persone, sogni realizzati e sogni infranti, fa avvicinare le persone creando empatia perché se riesco a vedere un essere umano dietro ad un’azienda sono portato a sentirmi più vicino, a capirne le dinamiche, magari a provare simpatia. La simpatia è uno dei pilastri su cui si fonda la comunicazione persuasiva teorizzata da Robert Cialdini, di cui abbiamo parlato nell’articolo dedicato alla Recensioni come strategia digitale per aumentare la reputazione delle aziende online.

 

Se lo fai bene, dunque, lo storytelling può essere uno strumento di marketing davvero potente. Pensa ad esempio ai tuoi clienti ideali, trasformali nei tuoi personaggi, rendili protagonisti delle storie che racconti. Puoi utilizzare le storie per coinvolgere meglio il tuo pubblico e aumentare i profitti. Se i clienti possono vedere se stessi come personaggi nella tua storia, saranno più propensi ad adottare il tuo prodotto e sperimentare il lieto fine che offri, non credi?

Certo, per fare storytelling ti ci vuole un po’ di pratica e, molto probabilmente, un buon content strategist perché senza una strategia anche la storia più bella è destinata a rimanere fine a sé stessa. Di come strutturare una strategia di contenuti ( per il corporate storytelling) e di come essa sia utile a portare nuovi clienti con il metodo inbound marketing ne abbiamo già parlato diverse volte.

In questo articolo, invece, vogliamo darti alcuni spunti utili per utilizzare lo storytelling per la tua azienda. Ti presentiamo tre progetti di food storytelling, tre modi di raccontare i prodotti alimentari in modo molto diverso ma ugualmente efficaci.

 

Food storytelling: tre prodotti alimentari, tre modi di raccontarli

 

  • Meet Me at Starbucks conosci questo progetto? Se non hai mai visto i video ti consiglio fare subito un giro su YouTube per capire come in pochi secondi il colosso del caffè abbia raccontato l’universo Starbucks con una serie di video che narrano qualcosa che va oltre l’andare a prendere un caffè, magari di fretta, come si farebbe con un qualsiasi espresso in un qualsiasi bar. Andare da Starbucks significa sposare un mondo, una filosofia, significa entrare in un club, in una famiglia. Perché i video non parlano di caffè, di aroma, di qualità, parlano di relazioni, di persone, di luoghi. Raccontano una storia fatta di quotidianità, raccontano la storia di migliaia di persone che tutti i giorni scelgono di entrare nel locale con la Sirena.
  • Il Buondì si vede dal mattino. Eh sì, questa serie ha fatto discutere parecchia gente quando è uscita. L’irriverente pubblicità a puntate che racconta la storia di una bambina saccente e insopportabile che decanta le virtù della merendina Motta come fosse in una réclame d’annata poi il colpo di scena: un meteorite colpisce nell’ordine la madre, il padre, il postino e via dicendo, di puntata in puntata. Ti è piaciuta? Di certo ha fatto parlare di sé. Di certo ha saputo raccontare una storia con ironia e sagacia.

Questi sono solo alcuni dei tanti esempi di successo di chi sceglie di andare oltre la descrizione di un prodotto per arrivare al cuore del consumatore, perché le storie sono potenti. E se i mezzi e i budget sono limitati? Puoi sempre scegliere di essere tu il narratore della tua storia, un blog è uno strumento che ti permette uscire dai confini della comunicazione tradizionale, puoi permetterti di sbottonarti un po’, lontano dall’istituzionalità del sito web aziendale. Raccontare storie con il blog, all’interno di una strategia di inbound marketing, ti permette di veicolare in modo efficace il messaggio giusto alle persone giuste.

Vuoi sapere come iniziare a creare contenuti di qualità con il Metodo Inbound? Scarica la nostra guida gratuita!

Inbound Marketing per attirare e trasformare gli utenti in clienti

Topics: Food & Wine, Inbound Marketing

MGA Group

Scritto da MGA Group

Ricevi le ultime novità sul mondo della comunicazione

DIRITTI DEGLI INTERESSATI I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettifica (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003) e successivo (art. 7 EU RGDP 679/2016).. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte ad MGA Group- Via Ca' Nova Zampieri 4- 37137 San Giovanni Lupatoto (VR)- ITALIA mail: info@mgagroup.it ad eccezione di soggetti ai quali la comunicazione stessa sia dovuta in adempimento ad obblighi previsti dalla Legge. SERVIZI HubSpot Questo tipo di servizi permettono al Titolare di costruire profili utente partendo da un indirizzo email, il nome o qualunque altra informazione che l'Utente fornisce a questa Applicazione, così come di tracciare le attività dell'Utente tramite funzionalità statistiche. Questi Dati Personali potrebbero inoltre venire incrociati con informazioni sull'Utente disponibili pubblicamente (come i profili sui social network) ed usati per costruire profili privati che il Titolare può visualizzare ed utilizzare per migliorare questa Applicazione.Alcuni di questi servizi potrebbero inoltre permettere l'invio programmato di messaggi all'Utente, come email basate su azioni specifiche compiute su questa Applicazione. Per maggiori informazioni si rimanda alla versione estesa della nostra politica Privacy e Cookies